Getto d’inchiostro piezoelettrico

La tecnologia a getto di inchiostro piezoelettrica utilizza materiale piezoelettrico come componente attivo chiave all’interno della testina di stampa a getto di inchiostro. Il materiale piezoelettrico presenta un fenomeno chiamato effetto piezo - vale a dire quando la forza è applicata a determinati materiali (naturali), viene prodotta una carica (elettricità). Un altro effetto - l’effetto piezo inverso - si verifica quando si applica energia elettrica al materiale - in questo caso il materiale si deforma (cioè si muove). Le testine di stampa piezoelettriche incorporano PZT, che è un materiale piezoelettrico prodotto e polarizzato. Tutte le testine di stampa piezoelettriche funzionano allo stesso modo. Il materiale viene deformato per espellere una goccia di inchiostro.

Eiezione di inchiostro

La testina di stampa è la parte di un sistema di stampa che contiene ugelli per spruzzare inchiostro. Le testine piezoelettriche sono costituite da un componente attivo chiamato “attuatore”, da una serie di tubi e canali noti collettivamente come “percorso del fluido” ed elettronica per controllare i singoli canali. L’attuatore contiene una serie di pareti parallele, in PZT, che costituiscono i canali. Nelle testine di stampa della tecnologia bulk di Xaar, la corrente elettrica viene applicata alle pareti dei canali di inchiostro e, come risultato, le pareti si muovono. Il movimento delle pareti dei canali creano onde di pressione acustica che a loro volta provocano l’espulsione di inchiostro dagli ugelli alla fine o al lato di ciascuno dei canali.